Gamberale

Gamberale sorge fra gli speroni rocciosi del monte Sant'Antonio, alla sinistra del fiume Sangro, in uno scenario naturale molto bello. Il suo territorio è esteso 15,57 Kmq tra boschi, pascoli ed aree incolte. Le origini del comune risalgono all'alto medioevo, ma le prime notizie storicamente certe sono del XII secolo. Nel XV secolo fu dominio della famiglia de Anichino, nel XVIII secolo vi ebbero signoria i Mascitelli di Atessa. Del passato conserva i resti del castello.

Il borgo, di origine altomedievale come risulta da un’analisi del toponimo, viene menzionato per la prima volta nel XII secolo. Intorno alla metà del Quattrocento fu feudo di Raimondo de Anichino, la cui famiglia ne mantenne ancora il possesso nel secolo successivo,quando venne acquistato dai Crispano. Nel XVIII secolo vi ebbero signoria i Mascitelli di Atessa, fino alla scomparsa della feudalità.